Sono immobile eppure mi muovo,
corro, volo, salto,
m’innalzo con la mia fantasia
e raggiungo vette altissime.
E. Eandi 

Bisogni speciali

A chi si rivolge

Ad adulti o bambini con disabilità psicofisiche o deficit sensoriali, disturbi specifici dell’apprendimento o che soffrono di disturbi post traumatici e sono in fase di riabilitazione.

Per cosa

Nei bisogni speciali l’ Arteterapia lavora sul “canale pre-verbale” ovvero sulla possibilità che utilizzando altre strade rispetto alla parola, l’individuo possa trovare il suo modo per esprimersi, riuscire ad esternare un malessere o attingere a delle risorse comunicative che gli permettono di elaborare emozioni difficili o impossibili da nominare. Possono esserci situazioni che necessitano di un setting costruito su misura e strumenti specifici.
Posso allestire una stanza morbida in caso di scarso controllo del movimento del corpo o progettare un supporto che consenta di disegnare anche a chi può compiere movimenti molto ridotti.

La mia esperienza

Ho esperienza di lavoro con persone con bisogni speciali di tutte le età, collaboro con la
Neuropsichiatria infantile dove seguo bambini con difficoltà emotive e con ritardi cognitivi di ogni grado,
ho esperienza di persone con deficit sensoriali che ho potuto maturare grazie alla collaborazione con
diversi centri diurni. Ho condotto gruppi di adulti con disabilità psichica seguite dal Dipartimento di
salute mentale e con patologie neurologiche progressive con compromissione della funzionalità
neurologica. Ho esperienza nel trattamento del trauma grazie all’esperienza con il centro protesi di
Vigorso nel quale ho lavorato con persone vittime di incidente stradale e in campo medico dove ho
seguito pazienti con un quadro clinico esternamente complesso.

Dove si svolgono gli incontri

Presso studio privato o domicilio della persona previa valutazione di fattibilità

L’ Arteterapia offre la possibilità anche a persone con disabilità di comunicare riuscendo a riconoscere le proprie modalità come uniche e piene di valore, di sviluppare maggiore autostima sulle proprie capacità e di potersi mettere in gioco anche con strumenti che non vengono utilizzati.

Posso accogliere persone con deficit motorio che si spostano in carrozzina, persone che necessitano di supporti materiali che gli consentano di manipolare gli strumenti artistici e persone con qualsiasi deficit sensoriale.
Se la persona è seguita dai servizi vi chiedi di comunicarmelo al primo colloquio, sono a disposizione
per collaborare con la sua equipe di riferimento.

Proponi il tuo progetto!

Se hai un’idea e vuoi svilupparla, contattami e vediamo come è possibile metterla in pratica.